Masterclass con Alvise Vidolin

Venerdi 15 marzo 2019 – Aula 40
ore 11.30-13.30 / 14.30-17.30

Masterclass con Alvise Vidolin – Il live electronics nel Prometeo di Luigi Nono: analisi delle tecniche esecutive


Prometeo di Luigi Nono è una delle più importanti opere del secondo ‘900 che vanta numerose esecuzioni in campo internazionale. Nel maggio 2017, in occasione dell’esecuzione al Teatro Farnese di Parma l’editore Ricordi ha licenziato una versione provvisoria della partitura comprensiva delle parti elettroniche che prima di allora potevano essere eseguite solo dallo Studio Sperimentale Heinrich Strobel Stiftung di Friburgo. Grazie a questa edizione che verrà rilasciata a breve, Prometeo potrà entrare senza vincoli di sorta nel repertorio ed è quindi importante studiare le prassi esecutive di quest’opera. Nel corso della giornata di studio, verranno analizzate le parti live electronics dell’opera mettendo a fuoco le tecniche esecutive e di interazione fra gli esecutori tradizionali e quelli elettronici con ascolti tratti dal SACD 5+1 dell’esecuzione al Farnese di Parma.

Alvise Vidolin è una figura di riferimento per la comunità della musica elettronica italiana. Regista del suono, musicista informatico e interprete live electronics, ha curato la realizzazione elettronica e la regia del suono di molte opere musicali collaborando con gli autori all’esecuzione in teatri e festival internazionali. Collabora dal 1974 con il Centro di Sonologia Computazionale (CSC) dell’Università di Padova dove svolge attività didattica e di ricerca nel campo del Sound and Music Computing, studiando le potenzialità compositive ed esecutive offerte dai mezzi informatici e dai sistemi multimodali. Dal 1976 al 2009 è stato titolare della cattedra di Musica Elettronica presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia e docente di Musica Elettronica all’Accademia Internazionale della Musica – Fondazione Milano dal 1993 al 2013. Dal 2000 tiene il corso di Esecuzione e Interpretazione della Musica Elettroacustica presso il Conservatorio C. Pollini di Padova – Laboratorio SaMPL. È inoltre membro del direttivo e del comitato scientifico della Fondazione Archivio Luigi Nono.